23/9 Onu, vertice sul clima. Greta Thunberg: “Ci avete rubato sogni e infanzia”.

Il consesso delle Nazioni Unite a New York non ha intimorito affatto l’attivista contro il cambiamento climatico mondiale Greta Thunberg. Intervenendo al Summit sul clima la giovane svedese si è rivolta ai leader politici mondiali dicendo: “Ci state deludendo, ma i giovani stanno iniziando a capire il vostro tradimento, gli occhi di tutte le generazioni future sono su di voi, e se sceglierete di fallire non vi perdoneremo mai.”

“Iil mondo si sta svegliando e il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no. Venite da noi giovani per avere speranza. Come osate? Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia con le vostre parole vuote, eppure sono una delle più fortunate. Tante persone stanno soffrendo, stanno morendo, interi ecosistemi stanno crollando.”

Una denuncia ufficiale è stata presentata al Comitato dell’Onu sui diritti dell’infanzia contro 5 paesi: Argentina, Brasile, Francia, Germania e Turchia. Greta Thunberg è tra i firmatari, che sostengono come l’incapacità degli stati membri di affrontare la crisi climatica costituisce una violazione dei diritti dei minori ed esortano l’organismo indipendente a ordinargli di agire per proteggere i bambini dagli impatti devastanti dei cambiamenti climatici. “Il messaggio che vogliamo mandare è che ne abbiamo abbastanza”, ha concluso Greta.