14/4 Filmano inquinamento, troupe Rai trova le gomme dell’auto tagliate

Una troupe della Rai del Veneto stava realizzando stamattina un servizio a Rosà, in provincia di Vicenza, con cui il giornalista Matteo Mohorovicich e un operatore stavano documentando, assieme ad alcuni componenti di un comitato cittadino, l’inquinamento da idrocarburi e cromo esavalente in un ruscello. Dopo le riprese dell’area e del torrente Lacis sono tornati verso la vettura di servizio e l’hanno trovata con le quattro gomme tagliate. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri.

Sulla vicenda il Cdr della Tgr Veneto, l’Usigrai e il Sindacato Giornalisti del Veneto hanno diffuso una nota nella quale si sottolinea che “gli atti di vandalismo e le intimidazioni non fermeranno il diritto di cronaca”. Il comitato di redazione della Tgr del Veneto, l’Usigrai, il Sindacato giornalisti del Veneto (Sgv) di intesa con la Fnsi “esprimono assoluta vicinanza ai colleghi della troupe Rai, ai quali sono state tagliate le gomme della macchina, mentre erano al lavoro per un servizio a Rosà in provincia di Vicenza. Nello specifico, i colleghi si stavano occupando di vicende legate alla tutela dell’ambiente, con l’obiettivo di garantire il diritto di tutti i cittadini di essere informati”.

Speriamo, da parte nostra, che le indagini si facciano non solo sugli autori del gesto vandalico ma su chi ha prodotto un inquinamento che potrebbe recare gravissimi danni alla agricoltura del territorio. Le acque del Lacis finiscono nel Brenta tra Bassano del Grappa e Cittadella, per attraversare la pianura vicentina fino al mare.