4/7 Ape sociale, il termine per presentare la domanda di pensione anticipata scade il15 luglio

Scade il 15 luglio 2019 il termine per presentare la domanda di Ape sociale all’INPS. Si tratta della seconda finestra riservata a coloro che ne hanno diritto. Quindi, una seconda possibilità per i lavoratori che hanno maturato i requisiti per l’Ape sociale entro il 31 dicembre 2019 e che non hanno potuto presentare la domanda entro il 31 marzo 2019 perché non ancora in possesso dei requisiti necessari oppure perché in ritardo rispetto alla precedente scadenza. L’Ape sociale è un’indennità economica, pagata dall’INPS e finanziata dalla fiscalità generale a chi si trovi in determinate condizioni. Non è quindi un prestito che deve essere restituito ma una sorta di sostegno al reddito fino a che non si raggiunge la pensione. L’importo è calcolato in base all’ammontare del futuro trattamento pensionistico di vecchiaia cui avrà diritto il richiedente nel limite massimo di 1.500 euro lordi (non rivalutabile) per 12 mensilità ed è soggetto alla tassazione prevista per il reddito da lavoro dipendente. In caso di contribuzione dispersa in varie gestioni, il calcolo della pensione avverrà pro-quota con le regole di ciascuna gestione per i periodi ivi maturati.

Per approfondire