4/6 Psr Toscana, premi e indennità: domande di aiuto e di pagamento prorogate al 15 giugno

Gli uffici regionali competenti per l’attuazione delle misure del Programma di sviluppo rurale (Psr) del Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale (Feasr) 2014-2020, comunicano che è stato certificato il decreto dirigenziale 7546 del 14 maggio 2019 che proroga al 15 giugno 2019 la presentazione delle domande di aiuto e delle domande di pagamento relative a tutte le misure /  operazioni che prevedono premi o indennità a capo o a superficie.

Ecco i bandi aperti che prevedono nuovi impegni interessati alla proroga della domanda di aiuto:

Ecco i procedimenti di bando, per i quali è scaduta la presentazione domande (pubblicati alla pagina >>> bandi in attuazione) con impegni già in essere, interessati alla proroga delle domande di pagamento

  • misura 221 “Imboschimento di terreni agricoli” del Psr Feasr 2007 – 2013
  • misura 223 “Imboschimento di superfici non agricole” del Psr Feasr 2007 – 2013
  • misura 225 “Pagamenti per interventi silvo-ambientali” del Psr Feasr 2007 – 2013
  • tipo di operazione 10.1.4 “Conservazione di risorse genetiche animali per la salvaguardia della biodiversità” del Psr Feasr 2014-2020
  • tipo di operazione 10.1.1 “Conservazione del suolo e della sostanza organica” del Psr Feasr 2014-2020
  • tipo di operazione 10.1.2 “Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici” del Psr Feasr 2014-2020
  • tipo di operazione 10.1.3 “Miglioramento di pascoli e prati-pascolo con finalità ambientali” del Psr Feasr 2014-2020
  • tipo di operazione 10.1.5 “Coltivazione delle varietà locali naturalmente adattate alle condizioni locali, a rischio di estinzione” del Psr Feasr 2014-2020
  • misura 11 “Agricoltura biologica” del Psr Feasr 2014-2020.

Si ricorda che ai fini dell’ammissibilità il possesso dei terreni o la disponibilità degli animali deve comunque essere dimostrata a partire dal 15 maggio 2019.