24/5 – GB: Theresa May si dimetterà ma lasciando il posto ad un conservatore

La Gran Bretagna avrà un nuovo premier entro la data del 24 luglio. In una dichiarazione fuori dalla porta di Downing Street, sede del governo, la premier britannica Theresa May ha annunciato le dimissioni da leader del partito conservatore per il 7 giugno. Scoppiata in lacrime, il primo ministro ha espresso profondo rammarico per non essere riuscita ad attuare la Brexit e così ne affida la realizzazione a un suo successore alla guida dei Tory, che dovrà essere eletto nelle successive settimane per poi subentrarle, piuttosto che a nuove elezioni in cui il partito potrebbe avere un tracollo verticale.

“Ho servito il Paese che amo” ha detto Theresa May. “Non sono riuscita a far passare la ratifica della Brexit, malgrado tre tentativi.” Il leader dell’opposizione laburista Jeremy Corbyn dopo aver accolto positivamente la notizia delle dimissioni, ha chiesto elezioni anticipate ritenendo il partito conservatore in frantumi e incapace di poter esprimere una leadership di governo.

Nei prossimi giorni si valuteranno le ripercussioni su monete, borse e sentiment, ma intanto il mantenimento delle regole attuali continua a rendere costante il flusso delle esportazioni agroalimentari italiane.