19/8 Pensioni: addio quota 100 con un nuovo governo M5s-Pd

Il premier Giuseppe Conte si presenterà in Senato nella giornata di domani 20 agosto per chiedere al Parlamento di rinnovare la fiducia al suo governo. Se la Lega dovesse farlo cadere, si potrebbe aprire formalmente la crisi di governo, con la prospettiva di nuove elezioni o in alternativa di formazione di un nuovo governo M5S – Pd.

In questo caso che fine farebbero le riforme approvate dal governo gialloverde?

Secondo le indiscrezioni che girano fra gli addetti ai lavori, l’opposizione che il Pd non ha mai mancato di manifestare per Quota 100, la riforma pensionistica fortemente voluta dalla Lega di Salvini per superare la legge Fornero, metterebbe la parola fine al provvedimento.

Che viene considerato un autentico flop, dal momento che i dati diffusi dall’osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro avrebbero rilevato che il tasso di sostituzione tra chi entra e chi esce dopo Quota 100 non supererà il 30 per cento.