11/6 Pensioni: con luglio arriva la quattordicesima, ma non è per tutti

A luglio 2019 verrà erogata la quattordicesima mensilità della pensione, a tutti coloro che soddisfano alcuni requisiti chiave legati al reddito. La 14a non spetta a tutti i pensionati, in quanto è un emolumento supplementare erogato in base al reddito, con un importo stabilito dalla legge, che non è legato ai contributi versati dal cittadino o alla retribuzione pensionabile.

Le stime fatte dall’Inps riducono i beneficiari a un gruppo di circa 3,5 milioni di pensionati su un totale di 16 milioni, ma la cifra ufficiale verrà fornita con una prossima circolare dell’ente.

Requisiti: almeno 64 anni di età e un reddito compreso tra 10.003,69 e 13.338,26 euro ovvero che arrivi fino ad un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016, oppure fino a 2 volte il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti dal 2017. L’Inps prevede inoltre che la quattordicesima possa essere erogata solo alle persone che percepiscono una o più pensioni dall’assicurazione generale obbligatoria o dalle sue forme sostitutive, esclusive ed esonerative gestite da enti pubblici (pensione di anzianità, di vecchiaia, di reversibilità, anticipata o assegno di invalidità), e il calcolo sul reddito, essendo individuale, non può comprendere la quota del coniuge.

Nella circolare ufficiale dell’Inps di cui si è già detto, si conoscerà anche la specifica degli importi e delle fasce di reddito che potranno ottenere l’erogazione della quattordicesima.

Erogazione. Il pagamento della quattordicesima viene effettuato d’ufficio, per cui il pensionato non è tenuto alla presentazione di nessuna domanda. I pensionati che hanno compiuto 64 anni nel primo semestre del 2019 riceveranno la quattordicesima il 1° luglio 2019. Tutti gli altri, invece, ne otterranno l’integrazione solo il prossimo  dicembre.