11/5 Piano Scuola, 400 milioni per portare la banda ultralarga in classe

Via libera del Comitato nazionale per la banda ultralarga (Cobul) al Piano Scuola, che mette a disposizione oltre 400 milioni di euro per potenziare la connessione veloce nelle scuole.

L’obiettivo del Piano Scuola è garantire rapidamente una connessione veloce (velocità a 1 Gbit con 100 Mbits di banda garantita) all’81,4% dei plessi scolastici, quelli del primo e secondo ciclo, per un totale di 32.213 edifici. In base al cronoprogramma, è previsto per giugno l’avvio dei bandi e le prime attivazioni già a partire da settembre.

400.430.897 euro del Piano serviranno per coprire i costi strutturali per portare la banda ultralarga nelle scuole e per coprire i costi di connettività per 5 anni.

​​​​​​​”L’approvazione del Piano rappresenta un’importante accelerazione – ha dichiarato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina – Abbiamo aumentato gli investimenti previsti portandoli dagli iniziali 200 milioni a oltre 400. Li abbiamo raddoppiati. Con i fondi aggiuntivi delle Regioni e altre economie di spesa puntiamo a raggiungere progressivamente il 100% degli edifici scolastici”.

Durante la riunione del Cobul, inoltre, sono stati sbloccati i voucher per la connessione a banda ultralarga per 2,2 milioni di famiglie e 450mila imprese in tutta Italia.

voucher per le famiglie saranno di due tipologie: un contributo massimo da 200 euro per connessioni veloci e un contributo massimo da 500 euro (per Isee sotto i 20mila euro) per connessioni veloci e per l’acquisto di tablet e pc.