11/6 Pensioni: la possibile introduzione della cosiddetta Quota41

L’espressa volontà ribadita dai leader dell’attuale esecutivo ci conferma che Quota41 rappresenta un obbiettivo importante, nonostante l’Unione Europea abbia espresso perplessità al riguardo lanciando anche un allarme, in quanto la misura potrebbe pesare sul bilancio del nostro paese.

Nel caso la proposta dovesse diventare legge, sarebbe permesso a tutti i lavoratori, a prescindere dal settore di appartenenza, di raggiungere il pensionamento una volta messi insieme 41 anni di lavoro con contributi riconosciuti.

In questo modo si aggiungerebbe a Quota100 (che già in questo periodo ha iniziato a concedere le prime pensioni ai richiedenti e aventi diritto) un’altra scorciatoia per arrivare al desiderato riposo lavorativo.